Valorizzazione dei sentieri del Baldo con adeguata mappatura e soprattutto riqualificazione, inserita in un progetto che includa tutti i sentieri in un unico sistema di viabilità pedonale. Sarà anche necessario differenziare i sentieri pedonali da quelli ciclistici per ovvi motivi di sicurezza.

Esploreremo la possibilità di rivedere completamente il Lungolago Conca d’Oro nella rispettiva via in quanto ormai molto datato, ma soprattutto in quanto luogo di enorme valenza turistica e paesaggistica per la comunità.

Ampliare l’offerta culturale con spettacoli teatrali, mostre, concerti, visite guidate alla scoperta del nostro territorio, laboratori ed attività ludico – didattiche. Crediamo fermamente che la cultura sia una parte fondamentale della comunità e che debba ricoprire un ruolo importante all’interno del nostro tessuto sociale. Lo scopo dell’iniziativa è anche quello di favorire l’allungamento della stagione turistica offrendo alternative agli sport legati alle discipline outdoor e alle giornate uggiose. Occorre pensare ad alternative che dovranno avere come target sia il turista che la comunità locale.

Esplorare la possibilità di realizzare una foresteria per i dipendenti stagionali. Questo permetterebbe di fidelizzare i lavoratori stagionali e conseguentemente investire in qualità della forza lavoro operante nel settore turistico. Questa iniziativa risponderebbe alla necessità di trovare una sistemazione per tutti quei dipendenti che risiedono lontani dal nostro territorio che hanno sempre maggiore difficoltà a trovare un alloggio anche a causa dell’esplosione degli affitti brevi nel terriorio comunale.

Il proliferare degli affitti brevi sta avendo un impatto negativo sull’offerta turistica e comporta un disagio sociale notevole le cui conseguenze sono:

  • la concorrenza sleale verso gli operatori del settore ricettivo che al contrario devono rispettare normative e obblighi;
  • mancanza di soluzioni abitative per i lavoratori stagionali;
  • problemi di sicurezza in quanto gli ospiti di queste abitazioni non vengono segnalati alla questura e le loro identità rimangono sconosciute alle forze dell’ ordine.

A fronte di tutte queste criticità sarà necessario che l’amministrazione programmi un controllo capillare e costante.

Plastic Free Sappiamo tutti benissimo che il problema della plastica e delle microplastiche sta diventando una vera emergenza per i nostri laghi, fiumi e mari. Prendendo esempio da altri Comuni virtuosi introdurremo misure volte all’eliminazione delle plastiche monouso dalle attività commerciali e di somministrazione alimenti e bevande, le quali potranno distribuire agli acquirenti esclusivamente posate, piatti, bicchieri, cannucce, sacchetti monouso in materiale biodegradabile e compostabile.

Installeremo delle colonnine di distribuzione di acqua potabile filtrata nei luoghi di maggior rilievo turistico, negli uffici pubblici e nelle scuole, in modo da ridurre la diffusione e l’utilizzo di bottiglie di plastica. 

Inoltre lanceremo una campagna di sensibilizzazione ambientale nelle scuole per far capire e meglio comprendere l’importanza del riciclo e del rispetto ambientale, argomento ormai di vitale importanza per le generazioni future.

Costituzione di un tavolo di lavoro permanente con gli operatori ed associazioni al fine di programmare e coordinare insieme interventi, attività e sviluppi del comparto turistico di Nago Torbole. Riteniamo che lo sviluppo del turismo nel Comune debba essere fatto tutti insieme e non calato dall’alto.