Durante il secondo consiglio comunale del 29 ottobre 2020, il nostro gruppo ha presentato una mozione affinché lo stesso venga, d’ora in avanti, trasmesso via streaming.

Nonostante il Consiglio fosse d’accordo sulla diretta streaming, la nostra mozione è stata inspiegabilmente respinta.

Inutile sottolineare che la nostra proposta ha scopo puramente collaborativo e, in tutta sincerità, iniziamo a chiederci se d’ora in poi, ogni qualsiasi proposta mossa dalla minoranza, sarà respinta per partito preso e soprattutto senza motivazioni concrete.

La seconda mozione è stata anch’essa respinta.

Si chiedeva all’amministrazione la presentazione alla cittadinanza del progetto di creazione della piazza antistante il Municipio. L’opera è di enorme importanza, in quanto andrà a modificare in modo permanente un’area di altissimo valore, sia per la comunità che per le attività economiche circostanti.

In molti paesi le opere di rilevante rappresentanza sociale vengono progettate e realizzate attraverso concorso pubblico.
Pur essendo l’opera valutata da una giuria di esperti, si ritiene opportuno che la presentazione e la fase di analisi vengano rese note a tutti.

Sarebbe inoltre ragionevole presentare il progetto apertamente per informare e rendere partecipe la comunità nelle decisioni di interesse collettivo.


La maggioranza, al contrario, è fermamente convinta che la condivisione del progetto sia un’operazione potenzialmente divisiva e, dall’alto del consenso elettorale ottenuto, si ritiene esentata dal confronto con la popolazione.

Lasciamo a ciascuno le proprie considerazioni, ma teniamo a ribadire che il gruppo di Progetto Comune considera proficuo ed eticamente doveroso mantenere un confronto continuo con la cittadinanza, anche successivamente alla campagna elettorale.