Grave incidente al semaforno di Nago. Non sono chiare le dinamiche del fatto ma pare che un centauro sia rimasto coinvolto in un grave incidente esattamente all’altezza del semafonro in via Stazione – S.S.204. L’incrocio in questione è pericolosissimo, ancor più quando il semaforo è disattivato e messo in modalità lampeggiante. Durante lo scorso maggio noi di Progetto Comune presentammo una mozione a riguardo, dove si chiedeva che il semaforo fosse lasciato acceso o che in alternativa vi fosse un viglile a regolare il traffico quanto il semaforo viene lasciato spento.

Ricordiamo che, le amministrazioni comunali precedenti avevano stabilito precisi accordi con la Provincia in relazione alla presenza e funzionamento del semaforo in questione e più precisamente:

  1. il semaforo sarebbe stato tolto solo in cambio di sotto o sovrappasso realizzato a carico della Provincia nell’ambito della messa in sicurezza di via Rivana
  2. in caso di attivazione del semaforo lampeggiante obbligatoriamente sarebbe stata prevista la presenza di un vigile urbano.

Accordi disattesi, che il Comune di Nago Torbole non ha intenzione di far rispettare.

Lasciamo a voi le deduzioni del caso… Qui di seguito il testo dell’allora mozione presentata in Consilio Comunale.

SEMAFORO VIA STAZIONE-S.S. 240 LAMPEGGIANTE PER PIU’ GIORNI

A DISCAPITO DELLA SICUREZZA DEGLI ABITANTI DI NAGO

PREMESSO CHE

Nel fine settimana dal 07 al 09 maggio, dopo lunghi mesi di chiusura del territorio a causa delle restrizioni imposte a seguito della pandemia da Covid 19, abbiamo assistito al riversarsi nell’Alto Garda un grande flusso di turisti in cerca di recuperare un po’ di quella libertà compressa per tanti mesi.

Purtroppo, ci duole constatare, anche a seguito di moltissime segnalazioni, che sul territorio del nostro Comune, nonostante fosse facilmente prevedibile una situazione di così grave disagio, non si sono visti all’opera agenti della Polizia Municipale a regolare e dirigere il traffico.

Tale situazione di enorme disagio si è protratta soprattutto per tutta la giornata di domenica 10/05, dalla mattina fino a sera inoltrata. Le varie arterie principali, la strada del Quartiere Europa, l’incrocio di San Rocco, le strade interne dei nostri paesi sono rimasti bloccate per ore e fino a sera, anche a causa di un incidente avvenuto nel tardo pomeriggio in direzione “Rovereto”.

In questo contesto, inoltre, fin dal pomeriggio di venerdì 07 maggio il semaforo di Nago, all’incrocio tra la S.S. 240 e via Stazione, è stato messo in modalità lampeggiante e tale è rimasto fino ad oggi giovedì 13 maggio.

Tale modalità di semaforo lampeggiante crea da sempre una situazione di grave pericolosità, sia per gli automobilisti abitanti che da via Stazione e via Bertoldi devono uscire ed immettersi sulla viabilità principale in sicurezza, sia per i pedoni, considerato che in caso di chiamata il semaforo passa immediatamente alla modalità “normale”, non consentendo agli automobilisti di rallentare e fermarsi tempestivamente.  

Per queste ragioni non si comprende come il semaforo possa essere inspiegabilmente disattivato e messo in modalità lampeggiante, creando situazioni di disagio a tutti coloro che abitano nel grande quartiere urbano esistente a nord della strada statale, senza che lo stesso venga presidiato da agenti della Polizia Locale.

CONSIDERATO CHE

Il territorio del Comune di Nago Torbole è la “porta” principale di ingresso dell’Alto Garda. Sia in entrata che in uscita è di fatto la via principale di tutti i flussi di traffico turistico ed economico del Basso Sarca, per cui siamo convinti che l’intero Alto Garda debba assicurare ai censiti di Nago-Torbole, per questioni di sicurezza, vivibilità e ambiente, la presenza di un congruo numero di agenti di Polizia Locale sul proprio territorio nei momenti dove è prevedibile il maggior afflusso di veicoli, al fine di limitare il più possibile i disagi.

Siamo solo all’inizio di una stagione turistica dove l’auspicio di tutti è quello di una ripresa delle attività economiche, ma senza condizioni di pericolosità ed invivibilità della viabilità Comunale

Le amministrazioni comunali precedenti avevano stabilito precisi accordi con la Provincia in relazione alla presenza e funzionamento del semaforo in questione e più precisamente:

  1. il semaforo sarebbe stato tolto solo in cambio di sotto o sovrappasso realizzato a carico della Provincia nell’ambito della messa in sicurezza di via Rivana
  2. in caso di attivazione del semaforo lampeggiante obbligatoriamente sarebbe stata prevista la presenza di un vigile urbano.

TUTTO CIO’ PREMESSO

I sotto firmati consiglieri comunali di Progetto Comune per Nago-Torbole, al fine di tutelare l’esclusivo interesse pubblico, impegnano il Sindaco e la Giunta Comunale a:

  1. Chiedere/mantenere (a seconda di chi sia competente al suo funzionamento, Comune o Polizia Locale) il semaforo in modalità “ordinaria – rosso-giallo-verde” e di utilizzare la modalità lampeggiante solo nei casi di comprovata necessità.
  2. richiedere la presenza costante di almeno un’unità operativa della Polizia Locale, in caso di semaforo impostato su “lampeggiante”, al fine di salvaguardare la sicurezza degli attraversamenti da e per via Stazione ed il centro di Nago, anche con estensione di orario della presenza dopo il normale orario di attività del corpo di Polizia Locale, nel rispetto degli accordi presi dalle precedenti amministrazioni con la PAT.