E’ di qualche giorno fa la sentenza di primo grado emessa dal tribunale di Rovereto che assolve gli ex consiglieri di Partecipiamo per Nago Torbole, Perugini e Tonelli, dall’accusa di diffamazione e dalla pesantissima richiesta di risarcimento di 500.000 € mossa dal sindaco Morandi.

Il gruppo di Progetto Comune esprime la propria vicinanza e solidarietà ad Eraldo ed al nostro consigliere Johnny, congratulandosi per il giudizio in loro favore.

Crediamo fermamente al diritto sancito dall’articolo 21 della Costituzione che tutela la manifestazione liberale del proprio pensiero attraverso l’uso della parola, dello scritto e ogni altro mezzo di diffusione e teniamo a ricordare che il diritto di critica politica sia uno dei fondamenti riconosciuti dal nostro ordinamento.

Citando le motivazioni della sentenza depositata dal giudice Dies «L’attività di opposizione sia a livello istituzionale, sia a livello extra istituzionale posta in essere dai predetti citati in giudizio dal sindaco Gianni Morandi, si è concretizzata e si è sempre mantenuta nei limiti della doverosa, nonché essenziale attività di controllo della minoranza sull’operato della maggioranza. I consiglieri di minoranza, infatti, opponendosi alla deliberazione del consiglio comunale che ha approvato la variante, esercitavano il proprio diritto alla partecipazione alla vita politica del paese, svolgendo del tutto correttamente funzioni di interesse pubblico e politico».

“Quando la maggioranza sostiene di avere sempre ragione e la minoranza non osa reagire, allora è in pericolo la democrazia.”

UMBERTO ECO