Come previsto da tutti gli organi di informazione, in questi giorni le famiglie e le attività economiche di Nago Torbole e quelle di tutto il resto del territorio nazionale, hanno avuto evidenza dell’effettivo ammontare del “caro bolletta” riferito ai consumi energetici. Gli importi riguardanti il gas naturale legato al riscaldamento delle abitazioni e delle attività economiche, rispetto a quelli degli anni passati, sono decisamente impressionanti.

La stampa locale ha riportato come esistano Comuni, anche a noi limitrofi, che stanno pensando a bonus di vario genere per mitigare gli effetti dovuti al caro bollette 2022 sulle famiglie. Anche la Provincia Autonoma di Trento ha iniziato a ragionare sulla possibilità di introdurre una rateizzazione di tali incrementi di spesa, oltre ed altre forme di sostegno ai cittadini ed alle imprese, al fine di dare un fattivo aiuto per evitare che l’economia tutta si trovi ancor più in uno stato emergenziale.

Le attività economiche, tra l’altro, stanno ancora subendo gli effetti devastanti della pandemia Covid19 dovuti a tutti quei fattori figli dei provvedimenti legislativi volti a limitare la diffusione del contagio.

Rammentiamo anche che l’amministrazione di Nago Torbole ha soppresso la fornitura di legname comunale a prezzo calmierato per riscaldamento ambienti, fatto che ha inciso sui consumi delle famiglie che, subito dopo l’arrivo delle bollette del gas naturale che presentavano costi enormemente maggiorati, la popolazione di Nago Torbole ha ripreso a scaldare i propri edifici prevalentemente con stufe e caminetti a legna. 

Tutto ciò premesso, fatte queste considerazioni preliminari i sotto firmati consiglieri comunali di Progetto Comune per Nago-Torbole impegnano il Sindaco e la Giunta Comunale a:

  1. relazionare su cosa è stato elaborato e promosso dall’attuale amministrazione per contrastare l’impoverimento economico delle Famiglie e delle attività economiche di Nago Torbole a seguito del caro bollette 2022;
  2. relazionare sulla sospensione del servizio del taglio di legna comunale a prezzo calmierato per anziani e di valutare la possibilità, ampliandolo non solo per fasce d’età, ma anche al reddito famigliare.