Estate 2022 post pandemia, un momento delicato che tutti ma soprattutto il comparto turistico aspettava da due anni. La prima estate senza alcuna restrizione, dove finalmente si può ripianare gli incassi perduti degli anni passati. Cittadini, operatori economici e turisti attendevano questa estate con trepidazione. Non pare però che il comune di Nago Torbole sia arrivato a questa nuova stagione estiva opportunamente preparato. Nei 2 parchi principali del lungolago troviamo cantieri in corso incompleti, e nonostante l’amministrazione dica che a giugno saranno ultimati, a molti non pare sia così, il disagio è molto ed i cittadini non capiscono perché non si sia potuto iniziare i lavori nei mesi autunnali, la situazione dei due parchi, Pavese e Villa Cian è questa che vedete.

Il comune di Nago Torbole ha deciso di avviare la nuova campagna di raccolta differenziata al 23 maggio, in piena stagione estiva. Contrariamente ai comuni di Riva ed Arco i quali di fatto stanno posticipando la nuova raccolta all’inizio dell’autunno. Ci è stato detto che con la nuova raccolta differenziata la situazione rifiuti sarebbe notevolmente migliorata, ma non sembra sia così. Il numero dei cassonetti ma anche il numero delle isole ecologiche è calato e si sono creati dei problemi di sovra accumulo ricorrente in vari punti del comune. Lasciamo a voi giudicare le foto sotto.

Il panorama degli eventi estivi a Nago Torbole sembra desolante. Alla sorsa festa della musica del 21 giungo il nostro comune non ha partecipato. Ad oggi il calendario eventi non è stato pubblicato, e dalle informazioni reperite dall’assessore competente è “in lavorazione”. Il totem presente in spiaggia con il calendario eventi (del 2021) è stato completamente rimosso ed al suo posto abbiamo una splendida isola ecologica in fronte lago.

Ad oggi sul sito del comune di Nago Torbole, non vi è alcun calendario eventi ne è stata emessa lacuna delibera o comunicazione a riguardo ai consiglieri comunali. L’unica cosa che abbiamo è affermazioni a mezzo stampa del assessore competente.

A noi pare che il ritardo sia palese e volgiamo ricordare all’amministrazione che la stagione estiva non inizia a luglio ma inizia con le vacanze pasquali. Non serve andare lontano per vedere un minimo di organizzazione degli eventi programmate, i comuni limitrofi si sono già attivati in tal senso.